Alessandro Passerin D‘Entrèves

Alessandro Passerin D‘Entrèves

ALESSANDRO PASSERIN D’ENTRÈVES (1902–1985) è stato uno dei più importanti filosofi e storici del diritto italiano. Amico di Piero Gobetti, di cui condivideva l’ispirazione liberale, fu antifascista e partigiano. Dopo la guerra insegnò a Oxford e a Yale, e fu co-fondatore e primo preside della facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino.

Visualizzazione di 1 risultato

  • In offerta! Obbedienza e resistenza - Alessandro Passerin D’Entrèves

    Alessandro Passerin d’Entrèves

    Obbedienza e resistenza

    Riflettere sulla dimensione politica collettiva e individuale di ogni cittadino è un’esigenza sempre viva in tutte le epoche, ma particolarmente urgente quando i nuovi problemi del presente mettono in discussione i fondamenti della democrazia, evidenziandone i punti critici. Il patto sociale su cui è costruita la nostra idea di Stato si basa infatti sull’obbedienza alle leggi, ma proprio dall’obbedienza acritica all’autorità statale sono nati gli orrori dei regimi totalitari. Per non ricadere negli errori del passato, e assicurare lunga vita alle democrazie moderne, è quindi necessario avere ben chiari i limiti e gli obiettivi che definiscono la libertà del singolo in uno Stato che si professa democratico. Passerin d’Entrèves, filosofo e storico del diritto, invita così a riflettere sul significato ultimo dell’adesione al sistema di valori della democrazia, un sistema certamente lontano dall’essere perfetto, ma che proprio nella sua imperfezione trova spazi vitali e progressivi di libertà.
    DNA, ottobre 2018

    15,00 12,70 Aggiungi al carrello