Dialogare o perire

dialogare o perire, franco ferrarotti, edizioni di comunità

Franco Ferrarotti
DIALOGARE O PERIRE


DNA

13,5×20,5cm, pp. 112
maggio 2017
€ 15,00

Acquista online a € 12,70 (sconto del 15%)

 


In una società che si professa multiculturale e in un mondo socialmente in ebollizione, c’è ancora posto per un ideale di comunità fondato sul principio del rispetto e dell’integrazione? Negli ultimi anni il pensiero non violento è stato svuotato di significato, ridotto a slogan e neutralizzato eleggendolo a pratica nobile ma inefficace, insomma a scelta per deboli e utopisti. Dialogare o perire riafferma invece con forza le radici storiche e ideali molto concrete della non violenza, che richiede a ciascuno il coraggio e la costanza di un impegno consapevole, condizione essenziale per la costruzione di una comunità umana nuova, dove le diverse culture – e le persone che in esse si riconoscono – possano esprimersi pienamente e coesistere. Solo così, solo con il dialogo si può affrontare la disgregazione sociale in atto e aprire la strada a un futuro davvero denso di possibilità e di meraviglie. E non perire.

Il mio non è un discorso tenero e non ha nessun intento edificante. Io voglio solo ricollegarmi all’esperienza umana, quella vera e non quella ingabbiata negli schemi intellettualistici di credo ideologici, per vedere (o tornare a vedere) le cose come stanno, semplicemente. Perché un discorso mite, accondiscendente, a tratti persino distratto come quello su cui si basa l’osservazione delle società industrialmente progredite, può avere effetti demistificanti da far tremare.

FRANCO FERRAROTTI (1926) è considerato il padre della sociologia italiana e tra i maggiori sociologi contemporanei a livello mondiale. Negli anni Cinquanta è stato il più stretto collaboratore di Adriano Olivetti al progetto politico e sociale di Comunità e ha poi attraversato la storia culturale della seconda metà del Novecento da protagonista. Autore prolifico di studi e saggi tradotti in molte lingue, insegna nelle principali università in Europa e negli Stati Uniti. Edizioni di Comunità ha pubblicato anche il suo Un imprenditore di idee.

 

Autori del patrimonio genetico delle Edizioni di Comunità, libri intrecciati tra loro in nuovi fili che generano, alla luce del tempo presente, un’eredità umanistica e scientifica che è prima di tutto uno sguardo indisciplinato sull’uomo.